STUDIO

DBmLab is an architectural firm founded in 2010 by Joi Donati and Alice Bottelli.
Their works are carried out with passion, looking for dynamic people who share the same philosophy. They deal with innovative contents that look beyond modernity in architecture, urban planning, exteriors and interiors.

They adopt a multidisciplinary approach, that allows them to offer a complete service to the customers thanks to the cooperation with other professionals. They import new scientific and technological discoveries in their work looking for innovative designs in a close relationship between tradition and modernity.

Interested also in industrial design, DBmLab took part in Salone Internazionale del Mobile of Milan in 2013 and 2014 editions, planning the setup of exhibitions and the design of objects and furnitures. Among their most significant collaborations are: Carlo Erba Residences (Milan) with Peter Eisenman and Degli Esposti Architetti; City Life Residences (Milan) and the New Town of 25,000 inhabitants Renaissance City (UAE) with Caputo Partnership; Expo 2015 Pavilion (Milan) with Caputo Partnership, Arup Italia, Pininfarina, Studio Azzurro and Philippe Daverio.

DBmLab Donati & Bottelli Architects è uno studio di architettura che nasce nel 2010 dalla collaborazione tra gli architetti Joi Donati e Alice Bottelli.
Il lavoro viene affrontato con passione ed entusiasmo, alla ricerca di tematiche innovative che guardano oltre la modernità nei campi dell’architettura, dell’urbanistica, dell’interior e del Design. Adottando un approccio multidisciplinare, attraverso la collaborazione con figure di diversa matrice professionale, lo studio consente di offrire al cliente un servizio completo in ogni suo aspetto.

Sempre attenti alle nuove scoperte in campo scientifico, ne recepiscono gli aspetti innovativi per applicarli in campo architettonico, sperimentando e testando nuovi sistemi costruttivi in uno stretto rapporto tra tradizione e modernità.

Presenti al Salone del Mobile nelle edizioni 2013 e 2014 si sono occupati sia degli allestimenti che dello studio e della realizzazione del prodotto di arredo. Tra le collaborazioni più significative, Residenze Carlo Erba (Milano) con Peter Eisenman e Degli Esposti Architetti; Residenze City Life (Milano) e la New Town da 40.000 abitanti Renaissance City (Emirati Arabi Uniti) con Caputo Partnership; Padiglione Expo 2015 (Milano) con Caputo Partnership, Arup Italia, Pininfarina, Studio Azzurro, Philippe Daverio.

SERVICES

ARCHITECTURAL AND URBAN DESIGN
ARCHITECTURAL PRESERVATION AND SUSTAINABLE TECHNOLOGIES
LANDSCAPE DESIGN (PARKS AND URBAN SPACES)
CONSTRUCTION SUPERVISION
EXHIBIT DESIGN
INTERIORS
PRODUCTS DESIGN

SERVIZI

PROG. ARCHITETTONICA e URBANA
RESTAURO E CONSERVAZIONEBIOEDILIZIA
PROGETTAZIONE PAESAGGISTICA (VERDE E SPAZI URBANI)
DIREZIONE LAVORI
SCENOGRAFIA e ALLESTIMENTI
INTERIORS E ARREDAMENTO
PRODUCTS DESIGN

PARTNERS

Giuseppe Joi Donati Architect
Alice Bottelli Architect



COLLABORATIONS / COLLABORAZIONI

ARUP_ITALIA_S.R.L._/ ANTONELLI_ARCHITETTURA_DESIGN_/ ASTRAPTO_STUDIO_/ ATELIER_ARLANCH_/ ATELIER_BRÜCKNER_/ CAPUTO_PARTNERSHIP_/ CAPITANIO_ARCHITETTI_/ DAVID_CHIPPERFIELD_ARCHITECTS_/ EISENMAN_ARCHITECTS_/ DEGLI_ESPOSTI_ARCHITETTI_/ DIGIERRE3_S.R.L._/ FOA_ASSOCIATI_/ LCR_STUDIO_/ NORMALE_ARCHITETTURA_/ SM_INGEGNERIA_/ SPAZIO3_ARCHITETTURA_/ STARCHING_S.R.L._/ STUDIO_AZZURRO / WIRTZ_INTERNATIONAL

COLLABORATORS / COLLABORATORI
2010/2017
JOAQUIN_BERDES_/ NICCOLO’_BROVELLI_/ MARIA_VITTORIA_CELLITTI_/ SIMONE_DI_TODARO_/ MARCO_GRASSI_/ LORENZO_FRATUS_/ GIULIA_GHIZZONI_/ LORENZO_GRECCHI_/ GIOVANNI_LANZI_/ SIMONE_LIBERATI_/ ARIANA_LUCCA_/ FRANCESCA_MINELLI_/ SARA_PELLEGRINI_/ JESSICA_RAMPINELLI_/ CHIARA_SASKA_/ CAROLINA_SCARNATI_/ ALBERTO_SCOLLO_/ ARIANNA_SCOTTO_/ DIMITRI_SERIGHELLI_/ DOMENICO_SPAGNOLO_/ GINEVRA_TOGNALETTA_/ GIUSY_VASTOLA_/ ELENA_ZANOTTI

PARTNERS

54901b37c90c642d373e7493_0005%40L1002804-REV2.jpg
Giuseppe Joi Donati
Co-Founder Architect

Joi Donati graduated in architecture from the Milan Polytechnic in 2003.
Since graduating, he has collaborated with several firms dealing especially with construction, the bond between the project and the construction site, and technology with a low environmental impact.

He believes that there are strong similarities between architecture and other disciplines and he is always looking for new ideas. His experiences in the field of music, in the study of new building systems and in new information technology give him new energy for any project.   

He is enthusiastic for the new discoveries made in science and technology and imports their benefits into architecture, and, where possible, tests innovative construction systems in a close relationship between tradition and modernity; he is convinced that energy efficiency (in all its forms) should no longer be a goal, but normality.

He is expert in parametric architecture and loves to experiment with new languages and new forms inspired by the world of nature and of molecular biology, translating them into architecture.   Since 2011, he has been a regional councilor for  ALA Assoarchitetti of Lombardia, and from 2013 to 2017 he was a council member of the Council of Architects P.P. and C. of Bergamo.

Joi Donati si laurea in architettura al Politecnico di Milano nel 2003.
Dalla laurea ha collaborato con diversi studi occupandosi in particolar modo delle costruzioni, del legame progetto/cantiere, e di tecnologie a basso impatto ambientale.

Convinto che ci siano forti analogie tra architettura ed altre discipline, è alla continua ricerca di nuovi stimoli, l’esperienza in campo musicale, lo studio di nuovi sistemi costruttivi e nuove tecnologie informatiche lo portano ad affrontare ogni nuovo progetto con spirito nuovo.

Entusiasta per le nuove scoperte in campo scientifico e tecnologico, ne importa gli effetti benefici anche in campo architettonico testando, ove consentito, innovativi sistemi costruttivi in uno stretto rapporto tra tradizione e modernità, convinto che il risparmio energetico (in tutte le sue forme) non debba più essere un obbiettivo ma la normalità.

Esperto in architettura parametrica, ama sperimentare nuovi linguaggi e nuove forme ispirate al mondo della natura e della biologia molecolare traducendole poi in architettura. Riveste dal 2011 il ruolo di Consigliere Regionale per la Lombardia di ALA Assoarchitetti, e dal 2013 al 2017 ha rivestito il ruolo di Consigliere dell’Ordine degli Architetti P.P. e C. di Bergamo.


Alice Bottelli
Co-Founder Architect

Alice Bottelli graduated in architecture with honor from the Milan Polytechnic in 2007.
Since her graduation, she collaborated with Degli Esposti Architects, where she worked on preliminary, definitive and executive projects from small to large scale.

In 2008, she started her activity as a freelance architect, working with important architectural firms on competitions and urban scale projects like City Life Residences in Milan and Taipei pop Music Centre in Taiwan.
  
She is also interested in the academic field and in 2010 she became a scientific co-worker at the Politecnico di Milano with Prof. Paolo Caputo in the course of Architecture and Urban Design and with Prof. Pier Federico Caliari in the course of Museography. Since 2009, she collaborates with Accademia Adrianea of Architecture and Archaeology Onlus, teaching into workshop of the II Level Master in Museography, Architecture and Archaeology.   

She is careful about all steps of the architectural process and believes that architecture lies in the attention to detail and in striking the right balance between originality and functionality.


Alice Bottelli si laurea con lode in architettura
nel 2007 al Politecnico di Milano.
A partire dalla sua laurea ha lavorato presso lo studio Degli Esposti Architetti, dove si è occupata della progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva di progetti su piccola e ampia scala.

Dal 2008 svolge la sua attività di architetto come libera professionista collaborando con importanti studi per concorsi di progettazione e commesse su scala urbana tra cui le Residenze City Life a Milano e il Taipei pop Music Centre in Taiwan.

Interessata all’ambito accademico, nel 2010 diventa cultrice della materia presso il Politecnico di Milano collaborando nel corso di Progettazione Architettonica del Prof. Paolo Caputo e nel corso di Museografia del Prof. Pier Federico Caliari. Dal 2009 collabora inoltre con l’Accademia Adrianea di Architettura e Archeologia Onlus svolgendo attività di insegnamento nei workshop del Master Itinerante di II livello in Museografia, Architettura e Archeologia.

Attenta a tutte le fasi del processo architettonico ritiene che l’architettura stia nella cura del dettaglio e nella ricerca del giusto equilibrio tra originalità e funzionalità.