• PIRANESI PRIX DE ROME. EUROPAN ITALY 2013 / PIRANESI PRIX DE ROME. EUROPAN ITALIA 2013
    Project description /
    Descrizione progetto

    The strategy of the project  is oriented towards a general enhancement of  Villa Adriana as a cultural heritage. The cultural pavilion is integrated in the strategic plan as a contemporary insert, able to oversee the tutelage and development activities and also increase the vocation of the Villa as a place of production of culture enhancing the economical sustainability of the site. The new building will be positioned next to the entrance and the parking, in order to make of it the new gate of the site, the starting point for all the routes that take to the upper destinations. The general enhancement strategy defines a distribution of the cultural activities,according to their typology, between the spaces of the Greek theater and Venus temple. The theater will be brought back to its use for openair shows, through a contemporary project that reunifies cavea and scena,  recalling its original image. The project  for the thermal baths integrates measures to reinforce the structure with the enhancement of the legibility and fruition of the spaces. Adriano is the focus of the visual communication project. Adriano’s face greets and follows the visitor during the whole visit experience and has been translated into the pictographic sign using the texture that is most present throughout the visit, the opus reticulatum. 

    Il progetto prevede una strategia generale di valorizzazione di Villa Adriana quale bene culturale metastorico. Il padiglione per la cultura si inserisce in questo quadro strategico quale innesto contemporaneo in grado di presidiare le attività di tutela e valorizzazione e vivificare la vocazione della villa quale luogo di produzione culturale, con l’obiettivo generale di migliorare le potenzialità di sostenibilità economica del sito nel suo complesso. L’edificio, strategicamente collocato in prossimità dell’ingresso e del parcheggio si candida ad essere nuova porta al sito archeologico, punto di partenza di tutti i percorsi che da valle salgono verso gli altri quartieri. 

    All’interno della strategia generale di valorizzazione del sito le attività culturali vengono distribuite, a seconda della tipologia, tra il teatro Greco e il parterre del tempio di Venere. Il teatro è riabilitato quale luogo dedicato agli spettacoli all’aperto attraverso un progetto evocativo dell’immagine originaria in chiave contemporanea che ricostituisce l’unità spaziale di cavea e impianto scenico. Nel progetto per l’area delle grandi terme il tema del consolidamento strutturale risulta determinante e anche in questo caso si è optato per una strategia integrata che combina l’intervento di restauro con il miglioramento della leggibilità e fruibilità. Adriano è il centro del progetto di comunicazione visiva. immortale.  Il suo volto accoglie e accompagna nella visita e nell’esperienza adrianea ed è tradotto in pittogramma facendo ricorso alla texture che più caratterizza l’immagine che si imprime nella mente del visitatore del sito archeologico:  la ricorrente, estesa, onnipresente texture dell’opus reticulatum. 

  • INFO

    Team:
    DBmLab Architects: Alice Bottelli, Joi Donati; Up!:Alessandro Frigerio; Dxp: Chiara Confalonieri; consultants: Federica Matteoni (archaeologist); collaborators: Giulia Barazzetti, Federica Minelli, Alberto Scollo, Ginevra Tognaletta,
    Year / Anno:
    2013
    Location / Luogo:
    Villa Adriana, Tivoli (RM), Italy
    Client / Cliente:
    Accademia Adrianea di Architettura e Archeologia Onlus
    Status:
    Competition / Concorso
    Type / Tipologia:
    Private / Privato
    Category / Categoria:
    >500 mq
    Services / Prestazioni:
    International design competition. Outline design. 1st Prize winner ex-equo / Concorso internazionale di progettazione pari al progetto preliminare – Progetto vincitore 1° Premio ex-equo

  • Link

    Divisare / Divisare